Activita Care Management SPA

Case e Care Management
Zurigo
Esempi di pratica Activita

Come si è giunti al reinserimento professionale? (prospettiva datore di lavoro)

Il Signor A. è stato sostenuto dall’URC nella ricerca di un posto di lavoro presso la consociata RehaFirst. Nel contempo è stato assunto per una formazione sul posto di lavoro. Nell’ambito di questo programma di formazione ha svolto attività di backoffice (contabilità clienti), per conto di Activita. RehaFirst e Activita appartengono al gruppo di imprese RehaClinic.

Il Signor A. conosceva già l’ambiente e le attività primarie relative ai debitori di Activita. I suoi modi amichevoli e cortesi, così come le sue referenze sul lavoro, hanno giocato a suo favore.

Come si è giunti al reinserimento professionale? (prospettiva collaboratore)

Il 29 dicembre 2005 la mia vita è cambiata improvvisamente. Ho avuto un ictus all'età di 13 anni, che mi ha causato un danno cronico. Ho dovuto imparare di nuovo la lingua e tutto il lato destro del mio corpo è rimasto paralizzato. Grazie alla mia permanenza nella clinica di riabilitazione, la lingua è migliorata sempre di più e nel marzo 2006 ho potuto lasciare la sedia a rotelle e camminare di nuovo.

Dopo la scuola ho potuto svolgere un apprendistato di 3 anni come impiegato di commercio in un'azienda protetta. Dopo che ho conseguito il diploma con successo ho cercato un lavoro. Poco tempo dopo mi sono iscritto all’URC. Nel dicembre 2015 il mio consulente mi ha indirizzato verso la RehaFirst. Dopo una risposta positiva da parte della cassa di disoccupazione, nel febbraio 2016 ho potuto completare un corso di formazione di 2 mesi presso RehaFirst.

All'inizio di aprile 2016 mi è stato offerto un lavoro temporaneo al 50% di 2 mesi presso RehaFirst AG come collaboratore nell’amministrazione del personale. Durante questo periodo mi è stato proposto un cambiamento interno all'azienda all'interno del gruppo RehaClinic, con successo! Dal 25 giugno 2016 sono impiegato al 100% presso Activita Care Management AG.

Il signor A. ha sottoscritto con Activita Care Management AG un contratto di lavoro a tempo indeterminato con un grado di occupazione del 100%. Il periodo di prova è durato 1 mese. Queste erano anche le condizioni per le indennità di formazione concesse, che erano richieste dall’URC (il contratto di lavoro dovrebbe essere illimitato e il periodo di prova dovrebbe durare solo 1 mese). Nei 6 mesi successivi il dipendente viene formato passo dopo passo in queste diverse aree di attività commerciali dal direttore di Activita Care Management AG e integrato nel team: fatturazione, solleciti di pagamento, vari compiti di segreteria, aggiornamento delle statistiche, rapporti ai clienti, ordinazione di forniture per ufficio, servizio telefonico, posta, assistenza alla gestione, note spese, gestione di cassa, presentazioni, redazione di verbali, ecc.

Il collaboratore ha svolto per conto dell’URC un coaching sul posto di lavoro presso la RehaFirst AG. Lì è stato anche incluso in una formazione sul posto di lavoro. Dopo circa 2 mesi, il signor A. è stato assunto da Activita Care Management AG in una posizione fissa.

Sfide e raccomandazioni del datore di lavoro

È stato difficile valutare correttamente la situazione professionale e di salute del signor A. Inizialmente, ci siamo chiesti come i suoi problemi di salute avrebbero potuto influire su questo lavoro a lungo termine e quale sarebbe il suo stato cognitivo. Non sapevamo inoltre quanto le sue prestazioni si sarebbero discostate dalla sua capacità di lavorare e quanto sarebbe stato in grado di lavorare sotto pressione. Il signor A. progredisce quotidianamente e si integra perfettamente nel team.

Come datore di lavoro, penso che sia importante trattare i giovani disabili con lo stesso rispetto di tutte le altre persone e dare loro la possibilità di formarsi e di sviluppare la propria carriera.

Esperienze personali (prospettiva collaboratore)

Le principali sfide sono state la formazione, la velocità di lavoro e la capacità di lavorare sotto pressione. Durante il mio impiego presso Activita ho imparato ad affrontare i vari compiti di gestione. Sono estremamente soddisfatto che un tale processo di integrazione possa essere implementato con successo presso Activita. Finora ho avuto esperienze positive per quanto riguarda la parità di trattamento. Il lavoro è molto diversificato e si notano i primi buoni risultati. A seguito del contraccolpo di fine dicembre 2005, la mia motivazione è più grande che mai. Il mio obiettivo è quello di condurre una vita spensierata unita a un lavoro stabile presso Activita.