Swisscom SPA (l'intera Svizzera)

Telecomunicazione
Tutta la Svizzera
Esempi di pratica Swisscom

Come si è giunti al reinserimento professionale? (prospettiva datore di lavoro)

Le persone con autismo sono spesso intelligenti, ben istruite e hanno una buona concentrazione. Sono determinati, pensano in modo logico e sono concentrati. Cerchiamo queste competenze come azienda - ad esempio nei test IT e nello sviluppo di Software. Abbiamo conosciuto il signor G. grazie alla sua collaborazione con la Specialisterne AG e al suo coinvolgimento con Autismuslink. Autismuslink è una fondazione svizzera impegnata nell'integrazione delle persone affette da autismo. Abbiamo già avuto le nostre prime esperienze nel 2013 quando abbiamo assunto studenti con la sindrome di Asperger. Insieme al signor G. abbiamo acquisito importanti conoscenze sull'integrazione dei professionisti con autismo.  Il signor G. ci ha convinti fin dall'inizio con i suoi modi aperti, onesti e diretti. 

Come si è giunti al reinserimento professionale? (prospettiva collaboratore)

Dapprima ho lavorato per anni presso la Autism Link Foundation. Oggi faccio qualcosa di completamente diverso. Invece di lavorare con le persone, programmo software.

Esempi di pratica Swisscom

Durante il primo anno il signor G. è stato accompagnato da un Coach di Autismlink. Durante i primi sei mesi, il supervisore, il signor G. e il Coach si sono incontrati mensilmente per una discussione di aggiornamento. In seguito, gli incontri hanno avuto luogo solo ogni due mesi. Oggi, a più di un anno dall'assunzione, gli incontri si svolgono a intervalli irregolari. In questi incontri vengono discussi i progressi sul lavoro, l'integrazione sociale nel team e presso Swisscom. Questo tipo di feedback consente di effettuare rapidi adattamenti. In questo modo, abbiamo fatto progressi in generale e, soprattutto, abbiamo imparato quanto poco ci vuole per abbattere le barriere - per esempio nella comunicazione o nella collaborazione. Nella maggior parte dei casi, sono sufficienti lievi adattamenti per rimuovere gli ostacoli.

All'inizio c'era un Coach a cui io o il mio supervisore potevamo rivolgerci. Ma dopo qualche mese ciò non era più necessario. Il motivo è che sono stati apportati alcuni piccoli adattamenti. Questi riguardano il luogo di lavoro e i compiti. Non c'è più luce diretta sul mio posto di lavoro. Questo cambiamento apparentemente piccolo è un grande miglioramento per me e anche molto importante.

Ma la cosa più importante è capire che non sono come il resto del team. Tutto ciò ha portato a un rapporto sempre più stretto con Swisscom negli ultimi 12 mesi. Cosa che all'inizio non era così. Per me, come ho detto, la comprensione è importante. Ma anche la volontà di non arrendersi. Ho utilizzato il supporto ricevuto in tempi difficili non per lasciare Swisscom, ma per continuare a lavorare per loro. E lo faccio, grazie a tutti coloro che mi hanno sostenuto fino ad oggi.

Sfide e raccomandazioni del datore di lavoro

La stabilità è molto importante per le persone affette da autismo, il che rappresenta naturalmente una sfida per Swisscom in quanto azienda ICT. L'ambiente e il contesto sociale giocano un ruolo decisivo nel determinare se le persone autistiche possono sviluppare appieno i loro punti di forza e il loro potenziale.

L’accompagnamento attraverso un Coach esterno dell'Autismuslink è stato utile e in particolare ha contribuito a superare le battute d'arresto. Ci vuole perseveranza, coraggio e fiducia: non bisogna lasciarsi scoraggiare dai momenti difficili.

Bisogna entrare completamente in sintonia con la persona affetta da autismo per conoscerne le caratteristiche, i suoi punti di forza e le sue debolezze. Con il passare del tempo, si costruisce sempre più fiducia e con la crescente fiducia si verifica un enorme aumento delle prestazioni.

Esperienze personali (prospettiva collaboratore)

Le sfide principali sono state sicuramente il percorso casa-lavoro, il mangiare presso la mensa, le tante persone nuove, l'ufficio open space e il lavoro stesso. Niente di tutto questo era facile all'inizio. Ho imparato qualcosa? Sì, riesco lavorare in un ufficio open space, anche se non è sempre facile. So anche di essere più flessibile di quanto pensassi. Il che non è così scontato per me.

Il lato positivo è che, nonostante tutte le difficoltà che ho avuto all'inizio, lavoro ancora presso la Swisscom e voglio rimanerci. Un'altra cosa positiva è che oggi sto facendo qualcosa che non avrei mai immaginato di fare. Programmare software. Da questo punto di vista questo è molto positivo per me, perché ho imparato che posso fare cose che non sapevo di me stesso.