Mantenimento del posto di lavoro

Lei non vuole perdere collaboratori di valore e allo stesso tempo conservare conoscenze specialistiche in azienda.

Nelle situazioni in cui i dipendenti sono spesso impossibilitati a lavorare o non sono in grado di lavorare per un certo periodo di tempo, vale la pena che tutte le persone coinvolte inizino tempestivamente ad adottare misure orientate alla soluzione. Gli strumenti semplici e orientati alla pratica nella biblioteca Compasso possono fornire un supporto. È importante trattare i dipendenti interessati in modo competente, proattivo e rispettoso. L'obiettivo finale è quello di mantenere l’occupabilità di questi dipendenti a lungo termine.

 

Il suo dipendente è spesso o è stato inabile al lavoro per un lungo periodo di tempo

Se uno dei suoi collaboratori è spesso inabile al lavoro o lo è da molto tempo, vale la pena, per lei e per tutte le persone coinvolte, chiarire i motivi dell'assenza ed avviare tempestivamente i passi necessari per trovare una soluzione. A questo scopo le può essere d’aiuto una gestione delle assenze semplice e orientata alla pratica. È importante trattare i dipendenti interessati in modo competente, proattivo e riconoscente. L'obiettivo primario è quello di mantenere l’occupabilità di questi dipendenti a lungo termine.

Suva: Gestione delle assenze: un beneficio per ogni azienda

Mantenere l’occupabilità

In linea di principio, l'impiegabilità nel mercato del lavoro è determinata dall'interazione di due diverse componenti: in primo luogo, dalle premesse individuali di una persona in cerca lavoro - cioè le sue competenze personali, professionali e sociali - e in secondo luogo, dalle esigenze del mercato del lavoro. Per esigenze del mercato del lavoro si intende la capacità di trovare un lavoro, di mantenere un lavoro, di mantenere un rapporto di lavoro esistente o di trovare un nuovo lavoro in caso di perdita del lavoro. Oltre alle suddette capacità delle persone in cerca di lavoro, le esigenze individuali comprendono anche la loro occupabilità, compresa la loro capacità di lavorare. Poiché entrambe le componenti dell'occupabilità - le esigenze individuali e le richieste del mercato del lavoro - sono in costante evoluzione, il termine ha una sua componente dinamica. Pertanto, l’impiegabilità sul mercato del lavoro di una persona deve essere valutata in modo realistico. La valutazione tiene conto della situazione attuale di una persona e include il suo potenziale di sviluppo.

Il termine "ideonità al collocamento" è chiaramente definito dal legislatore nella legge sull'assicurazione contro la disoccupazione (LADI).
Art. 15 cpv. 1 LADI
1Il disoccupato è idoneo al collocamento se è disposto, capace e autorizzato ad accettare un’occupazione adeguata e a partecipare a provvedimenti di reintegrazione.

Art. 15 cpv. 2 LADI

Gli impediti fisici o psichici sono considerati idonei al collocamento se, in condizione equilibrate del mercato del lavoro e tenuto conto della loro infermità, potrebbe essere loro assegnata un’occupazione adeguata. Il Consiglio federale disciplina il coordinamento con l’assicurazione per l’invalidità.

In sintesi, il concetto di idoneità al collocamento è quindi determinato dalla volontà di lavorare, dalla capacità di lavorare e dal diritto al lavoro. L'idoneità al lavoro di una persona determina anche il suo diritto all'indennità giornaliera dell'assicurazione contro la disoccupazione.

Per capacità di guadagno, rispettivamente inabilità al lavoro si intende l'incapacità (parziale) giustificata dal punto di vista medico di esercitare un'attività lucrativa. L'invalidità è definita come segue all'art. 7 della legge federale sulla parte generale del diritto delle assicurazioni sociali (LPGA):

Art. 7 cpv. 1 LPGA

L'inabilità al lavoro è la perdita totale o parziale della capacità di guadagno sul mercato del lavoro equilibrato in questione, causata da un deterioramento della salute fisica, mentale o psicologica e che permane dopo un trattamento e un'integrazione ragionevoli.

Art. 7 cpv. 2 LPGA

Nel valutare l'esistenza di un'inabilità al lavoro, si deve tener conto solo delle conseguenze del danno alla salute. Inoltre, un'inabilità al lavoro esiste solo se non può essere superata da un punto di vista oggettivo.

Il termine "inabilità al lavoro" deve essere visto separatamente da questo. Ciò significa che la persona assicurata non può più essere attiva nella sua precedente professione o area di responsabilità a causa di un danno alla sua salute. L'inabilità al lavoro, invece, si riferisce all'intero mercato del lavoro in questione e non solo al lavoro attuale. Il fatto che una persona con problemi di salute possa effettivamente realizzare la capacità di guadagno residua certificata sul mercato del lavoro non fa parte del concetto. Si assume teoricamente un mercato del lavoro equilibrato, che presuppone un equilibrio tra l'offerta e la domanda di lavoro. In questo modo si intende tener conto dei cambiamenti strutturali e non congiunturali del mercato del lavoro. Il termine consente una pratica uniforme a livello nazionale e impedisce a una persona di avere diritto alla pensione in alcuni momenti e in altre non aver questo diritto.

Competenze professionali, personali, sociali, di leadership e di consulenza, nonché capacità du superamento dei dipendenti per poter operare in base a specifiche esigenze lavorative.

Salute e competenze lavorative dei dipendenti necessarie per lo svolgimento del lavoro, per raggiungere le prestazioni secondo le esigenze del posto di lavoro.

Caratteristica della personalità e dell’applicazione dei dipendenti che contribuiscono con le loro prestazioni sotto forma di lavoro per un obiettivo specifico.

Come posso completare il Profilo di integrazione orientato alle risorse (PIR) /il certificato di capacità al lavoro SIM?

In caso di malattia o infortunio, i certificati medici sono di fondamentale importanza. I seguenti link la aiuteranno a completare il certificato di idoneità al lavoro della SIM e a redigere il Profilo di integrazione orientato alle risorse (PIR):

Profilo di integrazione orientato alle risorse PIR Certificato di capacità al lavoro SIM  (in franchese)